Obbligo di rimborso per lo screening mammografico

La mia cassa malati rimborsa lo screening mammografico?

Le donne che hanno compiuto i 50 anni possono sottoporsi a una mammografia ogni due anni a spese della cassa malati A CONDIZIONE CHE il cantone di residenza partecipi al programma di screening https://www.swisscancerscreening.ch/it/offerte-nel-suo-cantone. Nei cantoni senza programma di screening, la cassa malati paga l’esame solo se esiste una prescrizione medica basata su un referto.

Per le donne al di sotto dei 50 anni, rimane in vigore la precedente regolamentazione. In questo caso, la cassa malati copre come massimo i costi di una mammografia preventiva all’anno se il cancro al seno si è manifestato nella madre, in una sorella o in una figlia della paziente. La prescrizione del medico da sola non è sufficiente. Die Anordnung des Arztes allein genügt nicht.

Art. 12d cpv. 1 lett. d
L’assicurazione copre i costi delle seguenti misure per l’individuazione precoce di malattie in determinati gruppi di rischio, alle seguenti condizioni:

  1. Per le donne con un rischio familiare di cancro del seno medio o molto elevato o con rischio individuale comparabile. Classificazione dei rischi secondo il documento di riferimento dell’UFSP «Stima del rischio» (stato al 02/2015). La condizione per la classificazione nella categoria «rischio molto elevato» è una consulenza genetica secondo la lettera f. Indicazione, frequenza e metodo d’indagine adeguato al rischio e all’età secondo il documento di riferimento dell’UFSP «Protocollo di monitoraggio» (stato al 01/2021). ll primo esame deve essere preceduto da un colloquio approfondito con spiegazioni e consulenza, che va documentato.
  2. Indicazione, colloquio con spiegazioni e consulenza nonché esecuzione della sorveglianza e ulteriori consulenza ed esame in caso di risultati anomali da parte di un centro di senologia certificato che soddisfi i requisiti secondo i «Criteri di qualità per la certificazione dei centri di senologia» della Lega svizzera contro il cancro e della Società svizzera di senologia, dell’ottobre 2014, secondo le raccomandazioni «The requirements of a specialist Breast Centre» della European Society of Breast Cancer Specialists (EUSOMA), pubblicate il 19 agosto 2013, o secondo i criteri contenuti nell’«Erhebungsbogen Brustkrebszentren» della Deutsche Krebsgesellschaft e della Deutsche Gesellschaft für Senologie del 14 luglio 2016.

A titolo sussidiario gli esami mediante formazione d’immagini possono essere effettuati anche da fornitori di prestazioni che collaborano su base contrattuale con un centro di senologia certificato.

Se l’esame deve essere eseguito in un altro centro, va precedentemente richiesta la garanzia speciale dell’assicuratore il quale tiene conto della raccomandazione del medico di fiducia.